Messaggio di errore

  • Warning: include_once() [function.include-once]: Unable to allocate memory for pool. in drupal_settings_initialize() (line 747 of /home/a41t7e0n/exploring-africa.com/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: require_once() [function.require-once]: Unable to allocate memory for pool. in _drupal_bootstrap_configuration() (line 2637 of /home/a41t7e0n/exploring-africa.com/includes/bootstrap.inc).
  • Warning: require_once() [function.require-once]: Unable to allocate memory for pool. in _drupal_bootstrap_page_cache() (line 2649 of /home/a41t7e0n/exploring-africa.com/includes/bootstrap.inc).
Nella società Mbulu vengono praticati diversi rituali e cerimonie tradizionali, molto importanti sono i riti di passaggio che, come per altri gruppi etnici, scandiscono la vita di un individuo.
 
La circoncisione è sicuramente uno dei riti di passaggio più importanti per gli Mbulu, non solo per il singolo individuo ma per l’intera collettività; infatti viene svolto come rito collettivo e solitamente viene effettuato sui bambini di un’età compresa tra i 3 e 10 anni.
 
Per l’occasione gli anziani del villaggio organizzano una festa, viene prodotta della birra e parenti e amici dei ragazzi portano loro dei regali.
 
Dopo il rito di circoncisione i ragazzi diventano membri ufficiali di un gruppo di giovani chiamato Masomba, da quel momento sono considerati adulti e quindi devono assumersi responsabilità sul lavoro e hanno degli obblighi sociali.
 
Infatti i giovani appartenenti al Masomba devono partecipare alla coltivazione dei campi, alla costruzione delle case e devono preoccuparsi di proteggere il bestiame dai furti o dagli attacchi dei predatori.
 
Solitamente un Masomba è costituito da una ventina di giovani dello stesso villaggio.
 
In passato veniva praticata anche la circoncisione femminile ma questa operazione non viene più effettuata dal 1930, cioè da quando i riti furono ufficialmente aboliti dal governo coloniale.
 
Dopo il rito  di passaggio della circoncisione i giovani possono sposarsi, possono anche avere più di una moglie, infatti nella società Mbulu la poligamia è consentita ma sono rari i casi in cui un uomo sposi più di una moglie; solitamente poi i matrimoni vengono combinati dai genitori.
 
Un giovane appartiene al gruppo dei Masomba fino a quando non avrà compiuto i 40 anni, da quel momento in poi viene considerato un anziano, o Barise in lingua locale; gli anziani si occupano di organizzare i riti, di risolvere le controversie e di tracciare i confini delle fattorie e dei villaggi.
 
Il rito del matrimonio si celebra con una grande festa in cui la famiglia dello sposo porta in dono alla futura sposa una mucca, una capra, una pecora ed una bottiglia di miele come dote nuziale.
 
Esiste anche un rito curioso che è il “matrimonio fantasma” in questa celebrazione le donne, solitamente ragazze madri, si “sposano”con un uomo defunto al fine di poter dare ai propri figli una ascendenza.
 

La vita, la tradizione e la cultura del popolo Mbulu o Iraqw

  • La religione del popolo Mbulu o Iraqw
  • I villaggi del popolo Mbulu o Iraqw
  • I riti e le cerimonie del popolo Mbulu o Iraqw
  • La storia del popolo Mbulu o Iraqw
  • L'economia del popolo Mbulu o Iraqw