L’etnia Samburu condivide con i vicini Masai e Rendille molte tradizioni e stili di vita, anche l’abbigliamento è simile, gli uomini indossano un panno rosso con una fascia bianca che viene avvolta attorno alla vita mentre le donne indossano due teli, uno attorno alla vita e uno sul petto.
 
Come i vicini Masai anche i guerrieri Samburu, i Moran, portano i capelli lunghi impastati con ocra rossa, mentre le donne e gli anziani hanno i capelli rasati.
 
Quello in cui i Samburu si differenziano è nella quantità di gioielli, in particolare bracciali, cavigliere e collane colorate realizzate con perline che usano indossare, sia gli uomini che le donne.
 
I Samburu sono famosi infatti per le innumerevoli collane che le ragazze indossano, queste collane vengono realizzate con perline colorate e rappresentano un simbolo di bellezza e indicano lo stato sociale e la ricchezza di chi le indossa; le donne Samburu sono molto belle da vedere e sono una vera esplosione di colori.
 
Nella cultura Samburu le donne più collane indossino e più sono considerate belle, inoltre da questo si può capire quanto siano ricche e anche il loro stato civile.
 
Le ragazze ricevono le prime collane dal padre quando sono in età molto giovane, solitamente sono di colore rosso, questo colore significa che il padre ha promesso in sposa la figlia ad un determinato uomo.
 
Ma nonostante la ragazza risulti impegnata gli adolescenti Samburu godono di un livello di libertà sessuale abbastanza ampio e le ragazze possono frequentare più fidanzati Moran.
 
Anche i giovani guerrieri Samburu regalano collane, per dimostrare il loro amore a una ragazza o alla propria fidanzata, che in lingua samburu si chiama nekarai; arrivano a spendere cifre enormi per i loro standard, fino a 100 dollari americani per una singola collana.
 
Quando le ragazze si sposano devono restituire le collane ai propri fidanzati e da quel momento indossano dei pesanti orecchini in ottone che simboleggiano il matrimonio nella cultura Samburu; ogni volta che danno alla luce un figlio aggiungono un anello a questi orecchini.
 
Le donne Samburu impiegano gran parte del loro tempo a realizzare monili, collane, cavigliere e bracciali le con perline; in passato venivano utilizzati, al posto delle perline, semi colorati, pezzi di vecchi copertoni, rame, ottone e fili di ferro.
 
I colori utilizzati hanno un significato ben preciso, il bianco è sinonimo di purezza e salute perché è associato al latte delle mucche; il nero indica disagio; il giallo e l’arancione sono i colori dell’ospitalità mentre il rosso significa pericolo, coraggio e unità.
 
In alcuni casi le collane vengono utilizzate come degli amuleti magici, ad esempio se una donna è sterile, o presunta tale, riceverà un collare di perle dallo stregone che le consentirà di dare alla luce dei figli.
 

La vita, la tradizione e la cultura del popolo Samburu

  • L'organizzazione sociale e i villaggi dei Samburu
  • La religione dei Samburu
  • I riti e le cerimonie dei Samburu
  • L'allevamento del bestiame e l'alimentazione dei samburu
  • L'abbigliamento e i gioielli dei Samburu