Nairobi è la capitale del Kenya e, con oltre quattro milioni di abitanti, è anche la città più grande dello stato e dell’Africa orientale.
 
Situata a 1600 metri sul livello del mare, Nairobi gode di un clima fantastico, una sorta di eterna primavera molto mite che rende la permanenza in città  particolarmente piacevole.
 
La città di Nairobi è il principale punto di ingresso in Kenya per i visitatori; il suo aeroporto è servito da molte compagnie aeree europee e asiatiche, inoltre la città ha una posizione strategica, al centro della zona dove si trovano i parchi nazionali e le riserve più visitati, ad una distanza comoda per raggiungerli.
 
Oltre ad essere l’hub dei safari naturalistici Nairobi offre anche interessanti escursioni e siti da visitare.
 
Il Nairobi National Park dista solo 7 chilometri dal centro della città; nel parco “cittadino”, il primo parco nazionale istituito nel paese, sono presenti numerosi animali tra cui branchi di leoni, numerose antilopi, bufali e i rinoceronti, sia bianchi che neri.
 
Una foto tipica che spesso viene scattata nel Nairobi NP ritrae le giraffe con lo sfondo dei moderni grattacieli del centro finanziario, un contrasto incredibile che rende questo parco unico al mondo.
 
A ridosso del parco nazionale di Nairobi si trova la The David Sheldrick Wildlife Trust, una fondazione per il recupero e la cura degli elefantini orfani o che per qualche motivo sono stati abbandonati del branco; l’obiettivo della fondazione è di reintrodurli in natura, una volta che i cuccioli sono cresciuti.
 
Più volte al giorno i custodi danno il latte agli elefantini e li conducono alla pozza per il bagno, alle 11 della mattina si può assistere a questo spettacolo commovente, scattare foto da pochissimi metri ai cuccioli e soprattutto aiutare la fondazione adottando un piccolo.
 
Il Giraffe Center è un luogo dove si può avere un incontro ravvicinato con un altro animale delle savane africane, il centro è nato sia per studiare sia per fare ripopolamento della Giraffa di Rothschild, una specie di giraffa minacciata.
 
Da una terrazza è possibile “guardare negli occhi” questi incredibili animali e dare loro da mangiare delle barrette di composto naturale.
 
Adiacente al centro si trova uno degli hotel più spettacolari del mondo, il Giraffe Manor, qui le giraffe sono di casa, girano libere per il parco e solitamente all’ora dell’aperitivo e la mattina a colazione giungono alla magione per sgranocchiare qualche barretta direttamente dalle mani degli ospiti dell’hotel.
 
La mattina la sala della colazione ha ampie finestre dalle quali fanno capolino gli enormi testoni delle giraffe che si allungano all’interno della sala per ricevere dagli ospiti il cibo ed essere immortalate in migliaia di foto e selfie.
 
Vicino al Giraffe Manor, nel quartiere di Karen, si trova il museo di Karen Blixen dove si può visitare quella che fu la casa della scrittrice danese e i bei giardini circostanti dove in passato c’erano le sue coltivazioni di caffè.
 
Sempre a Karen è possibile visitare il laboratorio di Kasuri, nato per dare un lavoro e una fonte di guadagno alle ragazze madri, orfane o vedove; qui si trovano numerosi articoli in terracotta soprattutto collane e braccialetti realizzati dalle donne sotto gli occhi dei visitatori.
 
Il Museo Nazionale del Kenya, a Westgate, è ricco di reperti ed è il museo più importante della nazione e merita sicuramente una visita; al suo interno si trova una sezione dedicata alle etnie del Kenya e alle loro tradizioni, un’altra è dedicata alla ricchezza faunistica del paese e una terza sezione è dedicata all’evoluzione dell’uomo e ai reperti di ominidi ritrovati nel paese.
 
Nairobi offre un’ampia scelta di hotel, dai super moderni a quelli dal gusto e dall’atmosfera più africana o coloniale e soprattutto innumerevoli ristoranti con le cucine di tutto il mondo.