Il popolo Dorze vive in Etiopia meridionale sull’altopiano Gamo, in passato erano guerrieri temuti e praticavano la religione animista: oggigiorno invece sono agricoltori e sono cristiani copti; sono ferventi credenti e praticanti e celebrano le festività cristiane ortodosse come il Meskel, ma praticano ancora alcuni rituali e cerimonie che affondano le proprie radici nell’animismo, come i funerali e i matrimoni.

Le capanne dei Dorze hanno una struttura molto particolare e facilmente riconoscibile: sono alte fino a 12 metri e sembrano il muso di un animale gigante.

Le capanne internamente sono ampie e sono suddivise in alcune aree, ognuna con una specifica funzione, sono realizzate in bambù ed enset.

L’enset, o falsa banana, non viene utilizzata solo per la costruzione delle capanne, ma ha un ruolo centrale nella vita dei Dorze; alcune parti come le radici e il falso fusto, sono edibili e sono alla base della dieta di questo popolo, le foglie vengono utilizzate anche per cuocere gli alimenti e per conservarli o come nutrimento per gli animali.

Articoli principali

etiopia ethiopia exploringafrica safariadv travel omo valley dorze hamar kara dassanech konso

Dorze people - Photo Credits: Romina Facchi

Il popolo Dorze
etiopia ethiopia exploringafrica safariadv travel omo valley dorze hamar kara dassanech konso

Dorze village - Photo Credits: Romina Facchi

I villaggi del popolo Dorze
etiopia ethiopia exploringafrica safariadv travel omo valley dorze hamar kara dassanech konso

Dorze people: enset - Photo Credits: Romina Facchi

L’importanza dell’enset per il popolo Dorze