La protezione marina di iSimangaliso si espande in modo significativo.

Con un enorme passo avanti a beneficio delle risorse marine del Sud Africa, e in particolare del Patrimonio Mondiale di iSimangaliso Wetland Park, il 23 maggio 2019 il Ministro degli Affari Ambientali ha firmato un bollettino ufficiale che proclama venti nuove aree marine protette (MPA).

Ciò include un'enorme espansione per l'esistente MPA iSimangaliso che ha come obiettivo quello di aumentere la protezione dell'oceano in tutto il Sud Africa dallo 0,4 al 5%.

La proclamazione entra in vigore il 1° agosto 2019 e rappresenta una massiccia estensione dell'attuale area marina protetta di iSimangaliso Wetland Park.

iSimangaliso, che comprende i 220 km di costa più a nord-est del paese, è attualmente l'unico sito del Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO del Sud Africa e condivide un'area marina protetta con il Mozambico, che costituisce la più grande area marina potetta transfrontaliera dell'Africa.

Con ulteriori 970 366,57 ettari di oceano aggiunti all'MPA iSimangaliso, l'area protetta totale, terrestre e marina, di iSimangaliso è di circa 1 328 900ha ossia 13 289 chilometri quadrati, diventando anche la seconda area protetta più grande del paese dopo il Parco Nazionale Kruger .

La proclamazione è il culmine di almeno dodici anni di duro lavoro da parte di specialisti marini, iniziati nel 2006 sotto la supervisione della National African Biodiversity Institute (SANBI).

"Il valore di questa zona protetta è immenso", afferma il direttore esecutivo di iSimangaliso, Biodiversity and Conservation, Sizo Sibiya. "Insieme al Mozambico, le nostre dune costiere costituiscono i terreni di riproduzione più meridionali di due specie di tartarughe marine in via di estinzione la liuto e la tartaruga caretta. Abbiamo anche uno dei primi dieci siti  di barriera corallina migiori al mondo per lo scuba diving a Sodwana Bay, che ospita circa 1200 specie di pesci e 100 tipi di coralli d'acqua calda. In queste acque trova rifugio la migrazione delle balene, gli squali balena, squali e delfini, così come le più antiche specie di pesci conosciute al mondo, l'antico celacanto. Più apprendiamo sui pericoli imminenti per i nostri oceani e gli stock ittici, più urgente è la necessità di conservare e gestire saggiamente ciò che abbiamo ancora, a vantaggio di tutti ed in particolare di coloro che si affidano all'oceano come fonte di risorse economiche. È nostro privilegio farlo a nome della comunità globale".

Data di inserimento: 
Martedì, Maggio 28, 2019